Homme-parle-à-Siri
Cose da geek

Apple vuole rendere Siri(ancora) più intelligente ?

In questi giorni è in corso a San José, in California, l’Apple Worldwide Developers Conference . Ha fatto il suo debutto lunedì 4 giugno e si concluderà l’8 giugno prossimo. Se il gigante americano dovesse presentare le sue prossime novità, noi potremmo anche sentire parlare di Siri, l’assistente intelligente disponibile su iPhone, iPad, Mac, Apple Watch e Apple TV. 

“Dimmi Siri” non sarai per caso più intelligente?

Siri non è certo una novità, tuttavia, stando alle voci, l’assistente vocale della mela dovrebbe subire un restyling e vedere aumentare la sua intelligenza. Al momento Siri non è all’altezza dei suoi concorrenti, Google Assistant, Amazon Alexa, Facebook M e Microsoft Cortana e questo non è accettabile!

siri
Questo ritardo da parte di Apple sarà da ricondurre a un maggiore attaccamento al rispetto della vita privata dei suoi clienti. Vantaggio o svantaggio? La casa californiana, infatti, avrebbe a disposizione un volume di dati personali meno importante rispetto ai suoi concorrenti. Un dato essenziale quando si vuole perfezionare gli algoritmi e fornire delle risposte ultra pertinenti.

 

Le voci si precisano

Ma quali sono i segnali che farebbero pensare a un’offensiva da parte di Apple sull’intelligenza artificiale?
Innanzitutto la società di Cupertino ha lanciato recentemente una campagna di reclutamento di ingegneri specializzati in intelligenza artificiale. Tim Cook ha già trascinato con sé John Giannandrea, che ha già lavorato all’intelligenza artificiale di Google, nonché pezzo grosso del settore dell’apprendimento automatico.

Sembra che questa riorganizzazione sia troppo fresca perché Siri sia davvero promosso già da questa estate; tuttavia potrebbe già presentare delle piccole novità.

Alcuni furbetti, infatti, hanno pensato di chiedere direttamente all’interessato delle informazioni riguardanti la prossima conferenza degli sviluppatori. Pensate che tra le sue potenziali risposte, Siri annuncia di essere “ancora più intelligente” e a chi parla francese precisa “Sicuramente perché in questo periodo ho studiato fino a tarda sera…”. Alcune risposte alternative lasciano pochi dubbi sulla disponibilità di una nuova voce.

Dopo aver rivisto l’interfaccia e adottato un’intonazione più espressiva, Apple ci annuncerà che l’intelligenza di Siri verrà decuplicata? Appuntamento quindi tra qualche settimana, dopo l’Apple Worldwide Developers Conference, per parlarne ancora!

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.