Cose da geek

Qual è il vero valore dello smartphone che acquisti in offerta in occasione del black friday?

Probabilmente conosci il proverbio “A caval donato non si guarda in bocca”, ma non ti sorprende il fatto che un negozio abbassi i suoi prezzi proprio nel momento in cui le persone decidono di acquistare? È l’inizio della stagione dello shopping per le festività natalizie, le persone non hanno certo bisogno di ulteriori incentivi ad acquistare regali. A differenza dei saldi estivi e invernali, quando i negozi cercano di smaltire le giacenze per far posto ai prodotti più nuovi, le vendite  del Black Friday riguardano articoli di gran moda e richiestissimi. Come si spiega? Perché un negozio dovrebbe voler diminuire apposta il proprio margine?

Il vero valore del tuo smartphone

Se dai un’occhiata al mercato dell’usato, la risposta è là, nascosta in bella vista.  Quale marketplace che aiuta i clienti a trovare i migliori dispositivi ricondizionati, la nostra azienda, Back Market, ha venduto una gran quantità di smartphone ricondizionati (240 milioni di dollari solo nel 2018). Grazie ai dati che abbiamo raccolto da milioni di transazioni che abbiamo elaborato in UE negli ultimi  5 anni, disponiamo di alcune informazioni sulle offerte del Black Friday, almeno per quanto riguarda i telefoni cellulari.

Utilizzando i prezzi di vendita medi dei nostri telefoni più popolari, osserviamo che un telefono usato viene scontato del 9% rispetto al suo prezzo di lancio e perde circa il 2,8% del suo valore ogni mese. Ecco come appare in un grafico.

 

Per i più nerd, utilizzando il modello “Prezzo di Lancio * (1-0,09) *(1-0,028)^Mesi” si ottiene un coefficiente di determinazione di 0,93. Per gli altri, significa che questa equazione rappresenta molto bene i dati che osserviamo.

 

Quindi, quando dovresti acquistare il tuo smartphone?

Naturalmente ci sono alcune fluttuazioni stagionali, e marzo sembra essere il mese migliore per acquistare dispositivi ricondizionati (anche se la differenza di prezzo non pare sufficiente da giustificare l’attesa), ma ciò che sostanzialmente se ne trae è che i prezzi di mercato degli smartphone si basano soltanto sulla loro età, considerando quanti mesi di uso stimato rimangono per ogni specifico modello di telefono. Se si avesse la certezza che l’iPhone 7 smetterà di funzionare esattamente dopo 20 mesi, i prezzi di quel telefono apparirebbero molto diversi da quelli attuali.

Mentre la “mano invisibile” fissa il prezzo sul mercato secondario, con i grandi magazzini, e i produttori come Apple e Samsung, è l’ufficio marketing che fissa arbitrariamente i propri prezzi, e non li modificherà ogni mese in modo che riflettano il valore “reale” dei  telefoni. Apple modifica i prezzi una sola volta l’anno, per cui non dovresti acquistare un iPhone in agosto perché, così facendo, ti costerà almeno 100$ in più di quanto lo pagheresti in settembre, dopo le uscite dei nuovi modelli. Questo dovrebbe insegnarti a non far cadere il tuo iPhone durante l’estate.

 

 

Acquistare prodotti nuovi significa rimanere fregati il 90% delle volte

E così, tornando al Black Friday, si scopre che quello è proprio il periodo dell’anno in cui i grandi rivenditori e i produttori ritoccano i prezzi in modo da riflettere più correttamente il valore calante delle loro giacenze. Quindi non stai facendo un affare, ma, almeno, stai pagando un prezzo corrispondente al valore di ciò che stai acquistando (o quasi). La brutta notizia è che, per il resto dell’anno, se acquisti un nuovo telefono (che non sia l’ultimo modello) sei definitivamente fregato.

Tanto vale passare al ricondizionato. Almeno sai che quel che acquisti vale quanto lo paghi.

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.