Cosa da geek

Meglio tardi che mai: breve storia della chioma rossa delle emoji

March 2018

Ci siamo, sono arrivati i nuovi Emoji. Sono così imprescindibili nel nostro quotidiano che talvolta abbiamo la sensazione che persino alcune conversazioni IRL (In Real Life) meritino un piccolo ? o un ? e probabilmente un ?.

La popolarità di questi simboli universali (fin dall’epoca in cui sul tuo Nokia 3310 digitavi “; -)” per il destinatario della tua folle cotta di quinta) sono il barometro dei social network e della cultura pop.

E come ogni anno, il comitato Unicode ha ufficialmente annunciato l’attesa promozione del 2018.

Back Market ti offre i suoi preferiti:

Il Comitato Nicole Kidman ha vint

Nicole Kidman stava iniziando a farsi un po’ dimenticare. Julianne Moore ha riavviato la pratica. Jessica Chastain non poteva più vampirizzare i tappeti rossi. Ed Sheeran ha deciso di fare un’apparizione nel “Trono di Spade”. Ma è stata Miss Francia che ha battuto il chiodo sulla scena internazionale: ci volevano degli Emoji coi capelli rossi, che diamine!

Alla fine è cosa fatta. Il comitato Unicode (incaricato di convalidare ogni Emoji) si è spinto a proporre addirittura teste calve, tagli afro, capelli bianchi. Questo è stato, va detto, il principale punto di tensione, ossia la mancanza di rappresentatività degli Emoji, che hanno cristallizzato il dibattito finora.
Caspita, mi hanno appena suggerito nell’auricolare che la Scozia sta annullando i suoi missili nucleari…

Sempre più mimiche, smorfie e altri accessori

Meno sfide ma altrettanto sintomatico: l’elenco degli Emoji con le “faccine” (sono contento, sono triste, sono arrabbiato, sono stanco, ecc.) è sempre più lungo, così come quello delle diverse parti del corpo, vestiti e accessori.
La lentezza delle tirate verbose sullo smartphone : una serie di Emoji concisi e stringati vale ben più di un lungo discorso. Ben presto, anche per i tweet ci vorranno solo di una decina di caratteri.

Kim Kardashian Emoji Gif By RealitytvGIF - Find & Share on GIPHY

5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Per gli altri, però.

In un mondo standardizzato e con il contenuto dello stomaco che assomiglia più all’account Instagram di un blogger, era logico proporre degli Emoji cupcake e bagel. Abbiamo aggiunto una foglia di insalata per compensare.
Val la pena di notare la comparsa del Mooncake (nota bene: Cina = 1,3 miliardi di abitanti).

La quotidianità ci uccide

Ecco allora che bisogna avere a disposizione gli Emoji giusti per dirlo. Ora non ti servono più 3 km di SMS per lamentarti che le spese ti stanno dissanguando.
Con l’Emoji caddie e l’Emoji scontrino di cassa, si può fare amicizia con un danese e avere conversazioni molto profonde con lui senza aprir bocca.

Wink Smile GIF by Al Roker - Find & Share on GIPHY

La famiglia degli emoji improbabili

Esistono senza dubbio delle statistiche di utilizzo per ogni Emoji. È noto che questi non faranno esplodere le statistiche:

   

La scatola Petri (sicuramente per lamentarsi del corso di scienze)

La racchetta di lacrosse (per dire che si pratica uno sport che è una via di mezzo tra basket, tennis, pallamano e Kamoulox)

 

Due mattoni (un solo mattone avrebbe fatto un po’ troppo 2017)

 

Uno scudo (perché?)

Share

Lasciate i vostri commenti qui :)

Non esitate a lasciare una recensione!