Qui la Terra

Le buone notizie High-Tech

Oggi partiamo alla scoperta delle ultime news provenienti dal pianeta dell’alta tecnologia.

Una fattoria solare? Ma stiamo scherzando?

Steve Jobs l’aveva sognato, Apple lo farà: in Nevada verrà costruita una nuova fattoria solare. L’energia prodotta alimenterà il data center situato a Reno, capitale di questo stato così caldo. Già fortemente coinvolta con la sua fattoria solare da 1100 ettari in California; che serve la sede del gruppo, il Campus, tutti i negozi e il data center californiano, Apple sfrutta l’energia solare per perseguire la propria politica di utilizzare esclusivamente energie rinnovabili. Motivo per cui è stata recentemente indicata da Greenpeace come l’azienda IT più ecologicamente responsabile in tutto il mondo.

apple-va-agrandir-lusine-denergie-solaire-nevada

Smart ma equo

Buone notizie, il Fairphone 2 è attualmente in preordine. Fair…cosa? Semplicemente lo smartphone equo e responsabile. In altre parole uno smartphone progettato per superare la prova del tempo, realizzato con materiali responsabili come l’oro che porta quindi il marchio di garanzia del commercio equo e solidale. L’obiettivo? Migliorare le condizioni di lavoro delle piccole mani e contemporaneamente il riciclaggio dei rifiuti elettronici. Materiali responsabili? Sì, perché provengono da aree non classificate “zone di conflitto”. Ricordiamo a chi fosse tornato adesso da una spedizione su Marte o non abbia ancora letto l’ultimo libro di Grangé che i nostri amati smartphone hanno al loro interno dei componenti come il famoso coltan (columbite-tantalio), la cui estrazione innesca un traffico sanguinoso e condizioni di lavoro infernali.

08075808-photo-fairphone-2

Una buona notizia che vi lascerà senza parole

Ricercatori francesi dell’INSERM (Istituto Nazionale di Salute e Ricerca Medica) hanno inventato un HMI (Human Machine Interface) per permettere alle persone affette da disturbi linguistici di parlare nuovamente, grazie all’intelligenza artificiale e un sintetizzatore vocale in tempo reale. Catturando i segnali neurali emessi dalla corteccia agli organi normalmente utilizzati per la produzione di suoni, questa interfaccia cambierà presto la vita di molte persone…possiamo scommettere che avranno un bel po’ di cose da dire!

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply Enzo mazzini April 5, 2019 at 7:09 pm

    Quando la tecnologia è al servizio della comunità si ottengono sempre sorprendenti risultati

  • Leave a Reply

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.