Qui la Terra

5 suggerimenti per conservare lo smartphone il più a lungo possibile

Lo smartphone è una specie relativamente diffusa. Vi sono infatti buone probabilità che tu ne abbia acquistato uno se stai leggendo questo articolo. Purtroppo, gli smartphone vivono in media solo 18 mesi, anche se potrebbero facilmente raggiungere i 5 anni se le persone se ne prendessero più cura. Ma come si fa, ti starai chiedendo, per fare in modo che lo smartphone duri più a lungo? Incomincia da qui:

1. L’armatura: procurati una cover e una protezione per lo schermo

Gli smartphone corrono spesso molti pericoli durante la loro vita. Urti, cadute o condizioni esterne avverse, per questi prodotti così fragili il mondo è ostile. Non appena ricevi un telefonino, ricordarti di mettergli una cover e una pellicola protettiva, oppure con un vetro per schermi. In questo modo eviterai che si danneggi già al primo urto. Inoltre, questa semplice pratica aumenterà notevolmente il valore del dispositivo quando vorrai rivenderlo.

2. Il cuore: prenditi cura della batteria se vuoi conservare lo smartphone il più a lungo possibile

Anche quando uno smartphone sopravvive alle cadute, solitamente muore dopo pochi mesi per colpa di una cattiva gestione delle ricariche. Se desideri conservarlo a lungo, scollegalo quando raggiunge il 100% (o poco prima) e aspetta il 10/15% prima di metterlo di nuovo in carica. Anche il tempo che intercorre tra due ricariche influisce sulla durata della batteria. Ricordarti di spegnere i dati mobili, di metterlo in modalità aereo o di spegnerlo quando non lo usi e di regolare inoltre la luminosità dello schermo in base all’illuminazione circostante.

3. Temperatura: proteggi il tuo smartphone dal caldo, dal freddo e dall’umidità

Come qualsiasi altro dispositivo elettronico, gli smartphone odiano le temperature estreme. Non lasciarlo sotto il sole per evitare che i componenti si consumino e che la batteria si gonfi. Lo stesso vale per il freddo. Attenzione anche alle zone umide se vuoi evitare cortocircuiti improvvisi.

4. Respirazione e fiato: gestisci con attenzione le applicazioni che girano

È semplicissimo: basta chiudere le applicazioni che non usi e tenere aperte solo quelle che usi spesso per non troppo tempo,. Più un’applicazione rimane infatti aperta più consuma energia. Queste due semplici operazioni eviteranno che il telefono si stanchi e che rimanga senza fiato funzionando inutilmente al pieno delle sue potenzialità.

5. Memoria: fai una cernita

Se vuoi evitare di trovarti nella difficile situazione in cui il tuo smartphone ci mette 3 anni per aprire Google Maps o in cui si surriscalda non appena desideri inviare una GIF qualsiasi, ordina regolarmente le applicazioni, i dati e la memoria nascosta del telefono. Insomma, fai piazza pulita di tutto ciò di cui non hai bisogno. E quando liberare spazio a destra e a manca non basta più, esegui il backup dei tuoi dati e ripristina il telefono. Può sembrare una soluzione radicale, ma è efficace e funziona.

Seguendo questi suggerimenti potrai far durare il tuo smartphone per 5 anni.

Hai mai pensato di comprare un modello nuovo ricondizionato? Così facendo ridurrai dell’80% l’impatto ecologico e troverai qualsiasi modello desiderato con uno sconto che arriva fino al 50% in meno e con la stessa qualità.

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.